Se state pensando di ristrutturare casa ma non sapete da dove partire, non preoccupatevi, per quanto le cose da fare possano sembrare tante, basta sapere da dove iniziare e organizzare le varie fasi dei lavori.

Cosa si intende per ristrutturazione edilizia?

La ristrutturazione edilizia è un intervento di revisione integrale di un edificio esistente con la possibilità di variazione di forma, volume, sagoma, superficie e anche destinazione d’uso.

Sono interventi di ristrutturazione edilizia anche le opere di demolizione e ricostruzione integrale, che portano alla realizzazione di un immobile in tutto o in parte differente dall’originale. Noi, ad esempio, eseguiamo lavori di ristrutturazione completi o parziali per tutte le tipologie di immobili.

Prima di iniziare i lavori, bisogna capire se volete iniziare un progetto di ristrutturazione completa oppure volete realizzare solo dei piccoli interventi. In ognuna delle due circostanze l’ordine dei lavori per ristrutturare casa sarà diverso, così come i professionisti coinvolti e il costo da sostenere.

 

Ovviamente ogni caso presenta delle sue peculiarità e tutte le azioni da svolgere cambiano in base al tipo di abitazione, alle dimensioni dell’immobile, alle vostre esigenze e al budget a disposizione.

 

Quali sono le fasi si una ristrutturazione edilizia?           

Scegliere il progettista

Cercate un progettista che sappia interpretare e mettere ordine tra le tante idee che vi sono venute in mente. Dalle prime proposte alla direzione dei lavori, un tecnico capace saprà trovare la giusta strada per disegnare la casa intorno a voi, occupandosi delle fasi burocratiche e tenendo sotto controllo l’esecuzione dei lavori.

Rilievo

La prima azione da compiere da parte di chi si occuperà dei lavori è il sopralluogo, con il quale si deve capire:

  • com’è fatto l’immobile
  • quali sono la sagoma e il volume
  • in che stato sono le diverse parti della casa, come le pareti

In questo momento sarà necessario fare un rilievo dettagliato dello stato di fatto in cui si trova l’immobile e quali sono opere da eseguire.

Progetto e programma dei lavori

Si tratta di una delle fasi più delicate. E il momento in cui vi presentano la proposta progettuale è decisiva per le fasi successive.

Deposito del progetto

Una volta scelta l’impresa a cui affidare i lavori, si procedere alla presentazione al Comune della pratica, in modo da richiedere i permessi necessari all’inizio dei lavori.
La tipologia di permessi da richiedere varia in funzione alla zona in cui si trova l’immobile e ai lavori da eseguire.

Inizio lavori

Dopo aver ottenuto dalle amministrazioni competenti le necessarie autorizzazioni, è possibile comunicare agli uffici pubblici la data di inizio dei lavori, che rappresenta il momento dal quale è legittimamente possibile cominciare tutte quelle operazioni di cantiere che consentono la realizzazione della ristrutturazione

Fine lavori

L’ultima fase è quella più bella sia per il cliente che avrà una casa nuova sia per l’impresa che potrà vedere il risultato finale del duro lavoro. Infine, terminate tutte le operazioni di cantiere, il tecnico incaricato provvede alla redazione dei documenti di fine lavori.