Ultimamente si sente spesso parlare di case ecologiche, costruite grazie all’utilizzo di materiali naturali innovativi. In questi casi si parla di case eco-friendly o costruite seguendo i canoni della bioedilizia.

Cos’è la bioedilizia?

La bioedilizia è un metodo di costruire o ristrutturare un edificio nel modo più ecologico possibile, integrando e ottimizzando l’uso di materiali naturali con tecniche costruttive adatte a ridurre l’impatto energetico e così realizzare una casa a basso consumo e salutare per chi ci abita. Infatti, ambiente, salute e risparmio energetico sono i tre pilastri su cui si fonda la bioedilizia, la quale si prefigge di ridurre i consumi delle energie non rinnovabili e di attenuare in modo significativo, mediante l’uso di materiali eco compatibili, gli effetti delle strutture abitative sulla salute delle persone e sull’ecosistema circostante.

I vantaggi della bioedilizia

La scelta di metodi costruttivi sostenibili combinata all’eco-design può offrire numerosi vantaggi: ambientali, economici e sociali.

I benefici ambientali della bioedilizia:

  • riduzione degli sprechi di acqua e energia
  • riduzione delle emissioni di CO2
  • protezione della biodiversità e degli ecosistemi.

I benefici economici:

  • la riduzione dei costi di costruzione
  • la riduzione dei costi operativi e dei consumi
  • la creazione di mercato per prodotti e servizi della green economy.

I benefici sociali:

  • il miglioramento della qualità della vita
  • il miglioramento della salute e del confort.